Quanto-costa-rifare-il-pavimento

Quanto costa rifare il pavimento

 
Molto spesso la ristrutturazione della propria casa comporta il rifacimento dei pavimenti, operazione più o meno invasiva a seconda della tecnica che si mette in atto.

Vediamo le alternative possibili e i relativi costi.

 

Coprire un pavimento esistente

 
Ristrutturare completamente un pavimento comporta diverse attività: se bisogna eliminare la pavimentazione preesistente e rifare il massetto, i lavori in media durano dai 10 ai 15 giorni. Una soluzione molto più veloce consiste nel sovrapporre una nuova superficie a quella originale impiegando lastre sottili in pvc, laminato o ceramica, resine oppure cemento. In questo casi lo spessore del nuovo pavimento è di soli 3-5 mm per evitare di intervenire sulle porte per garantirne la movimentazione.

Si tratta di una soluzione molto apprezzata e diffusa in quanto consente di ridurre i tempi di lavorazione e limitare gli inconvenienti. Inoltre è spesso più economica rispetto alle altre opzioni: infatti a seconda della tecnica adottata e dei materiali impiegati i costi per rifare il pavimento sono molto diversi, così come i risultati finali.

 

Ristrutturare casa e rifare il pavimento

 
Se si decide di demolire la pavimentazione preesistente, bisogna aggiungere alcune voci di spesa al preventivo, tenendo conto del fatto che le macerie devono essere trasportate in una discarica per lo smaltimento. I costi per la demolizione sono diversi in base al materiale di cui è fatto il pavimento: ad esempio, nel caso delle piastrelle di ceramica con spessore di 2 cm, i prezzi sono di 11 euro al metro quadrato, considerando anche il trasporto dei calcinacci. Se invece si parla del marmo o granito, si sale ad almeno 16 euro al metro quadrato.

Una volta rimossa la vecchia pavimentazione si realizza il nuovo massetto, che deve essere perfettamente liscio e omogeneo per supportare adeguatamente il pavimento. Esistono varie tipologie di sottofondo che si possono realizzare, anche se nella maggior parte dei casi si opta per una miscela di sabbia e cemento. In questo caso le spese di materiali, manodopera e rifinitura sono di 25 euro al metro quadrato, ma il prezzo può variare in base allo spessore del sottofondo.

 

La scelta dei materiali di rivestimento e i prezzi

 
Ci sono tanti materiali diversi tra i quali poter scegliere per il rivestimento dei pavimenti: alcuni sono indicati per un’abitazione in stile classico, altri per ambienti moderni. I prezzi cambiano notevolmente in base al materiale scelto.

Tra le soluzioni più diffuse si ricorda il gres porcellanato, disponibile in un’ampia gamma di piastrelle, diverse tra loro per formati e colori. Si tratta di una soluzione molto versatile, dura, compatta, resistente a macchie e graffi e che resiste nel tempo. Completamente impermeabile, il gres porcellanato può essere monocromatico o adottare vari effetti grafici. Inoltre può riprodurre perfettamente tanti materiali, come il legno, la pietra naturale e il marmo. A seconda dell’effetto richiesto, del formato e del livello qualitativo si va dai 10 ai 45 euro al metro quadrato.

Quando si parla invece di pavimentazioni in pietra naturale bisogna tenere a mente che queste soluzioni coprono un ampio range di prezzi: ardesia, marmo, granito, porfido, pietra di Trani e pietra leccese presentano un’ampia gamma di varietà, quindi è necessario contattare aziende specializzate per un preventivo.

Molto diffuso è il parquet in quanto il materiale naturale utilizzato dona eleganza, calore e funzionalità all’ambiente. Infatti il legno è un ottimo isolante termico e acustico, quindi contribuisce a rendere confortevole una stanza e le dona valore aggiunto grazie alla bellezza delle venature superficiali. Esistono due tipi di parquet: quelli realizzati con listelli di legno massello sono più pregiate e hanno un costo maggiore. Invece i prodotti prefiniti adottano elementi modulari composti da scarti di lavorazione del legname con un pannello di legno a rivestire l’anima del listello. In entrambi i casi i prezzi variano notevolmente in base all’essenza utilizzata in quanto ne esistono di economiche o pregiate. Nel caso del legno massello si va dai 40 euro al metro quadrato per i listoni di rovere ai 60 euro per quelli in noce. Invece il parquet prefinito si trova a 20-30 euro al metro quadro.

 

I costi per la messa in opera

 
I costi per la messa in opera variano notevolmente in base alla tecnica utilizzata e al materiale: se si sovrappone la nuova pavimentazione su quella preesistente si abbattono le spese. In ogni caso bisogna tenere a mente che la realizzazione di disegni decorativi o geometrie particolari aumenta l’importo di spesa. I costi di manodopera per la posa di pavimenti in pietra si aggirano sui 20-30 euro al metro quadrato, mentre nel caso del parquet si va dai 25 ai 50 euro a seconda che si parli di un prodotto prefinito o in legno massello. Infine per piastrelle il costo aumenta in base al formato.

 

Chiedici di più

 
Devi ristrutturare la tua casa?
Vuoi un consiglio esperto?

Puoi chiederci anche un preventivo o un sopralluogo senza alcun impegno: chiamaci subito oppure scrivici, quì trovi tutti i nostri contatti. Ti aspettiamo!

 

Comments are closed.