Ricostruire un casa in legno

Demolire e ricostruire in legno

 
Demolire e costruire una nuova abitazione in legno può essere una soluzione interessante per edificare o ristrutturare casa facendo attenzione alle spese, alle tempistiche e alla qualità della struttura.

Vediamo come e i relativi costi.

 

Demolire e ricostruire in legno: un investimento da non sottovalutare

 
Le attuali politiche cercano di non incentivare le nuove costruzioni per favorire invece il risanamento e la riqualificazione di edifici preesistenti: unita all’utilizzo di un materiale ecologico, economico e durevole come il legno, la ristrutturazione si rivela la strada più giusta ed ecologica da seguire.

Realizzare una casa con elementi naturali gode sia di incentivi relativi all’edilizia sia di contributi per la sostenibilità ambientale. Diversamente dal calcestruzzo, il legno ha minori limitazioni e riesce ugualmente a garantire ottime prestazioni anche migliori del tradizionale cemento. Ecco quindi che affrontare una demolizione magari di un vecchio rudere acquistato a basso prezzo o ereditato da un parente, può costituire una vera opportunità in termini economici e, soprattutto, di vivibilità.

Le costruzioni in legno hanno numerosi pregi che vanno ad influenzare positivamente la qualità della vita di chi ci abita: inoltre, ricostruire un edificio non è solamente un modo per risparmiare ma è anche una nota di pregio per valorizzare l’immobile e il territorio. Per questo la soddisfazione che puoi trarre scegliendo una casa in legno è duplice sapendo di aver preso una decisione favorevole al portafoglio e all’ambiente.

 

Perché è vantaggioso demolire e ricostruire in legno

 
Demolire e ricostruire in legno comporta una serie di vantaggi che devono essere presi in considerazione nel momento in cui si va a optare per questa tipologia di costruzione. Innanzitutto la fase di progettazione è interessata da minori restrizioni, soprattutto burocratiche, che significa una maggior facilità di vedere approvato il progetto. Diversi comuni e regioni sostengono infatti la ristrutturazione attraverso il legno facilitando i proprietari nella realizzazione tramite incentivi economici: per conoscere tutti i benefici, puoi rivolgerti all’Ufficio Tecnico del tuo Comune oppure presso gli uffici regionali.

Ovviamente non si possono tralasciare i costi relativi alla demolizione dell’edificio preesistente e la rimozione degli inerti, una delle voci più importanti all’interno dell’investimento. Talvolta questa spesa può dissuadere dal demolire la muratura optando per una ristrutturazione immediata, tuttavia un grande vantaggio degli immobili in legno è il prezzo. Mediamente un’abitazione di questo genere costa il 30-40% in meno rispetto ad una realizzata in muratura con un costo al mq compreso tra 800€ e 1400€ in base alle finiture richieste.

Puoi abbassare ancora di più la spesa scegliendo un’impresa che fornisca elementi prefabbricati in legno, una soluzione da tenere in considerazione poiché offre un prodotto pressoché finito. Quest’ultimo dettaglio spesso convince i proprietari ad acquistare un’abitazione in legno prefabbricata perché i tempi di costruzione vengono notevolmente ridotti. Un lavoro rapido significa meno manodopera e, quindi, un costo decisamente inferiore rispetto alla muratura.

Ma c’è un altro vantaggio per cui dovresti riflettere sulla ristrutturazione o sulla nuova costruzione della tua casa in legno ed è l’incentivo economico. Attraverso questo bonus puoi risparmiare oltre il 50% dell’investimento fatto, ciò significa che non solo l’edificio avrà un costo più basso, ma potrai anche recuperare una grande fetta della somma utilizzata per la progettazione, l’edificazione e la coibentazione.

 

Incentivi e bonus statali per demolire e ricostruire in legno

 
Le recenti politiche hanno incentivato la riqualificazione degli edifici creando molti benefici per i proprietari: la legge di stabilità prevista per il 2018 varata dal Governo ristabilisce l’Ecobonus ovvero l’insieme di detrazioni fiscali modificandole in parte rispetto al 2017. Se decidessi di demolire e ristrutturare in legno la tua casa, potresti usufruire della detrazione Irpef del 50% con un tetto massimo di spesa pari a 96.000,00€, un grande contributo per il tuo portafoglio.

Oltre a questo, si può accedere al bonus per l’efficientamento energetico dell’abitazione fissato al 50% dell’investimento, un modo vantaggioso per coibentare con nuovi materiali ad alta efficienza senza spendere eccessivamente. Tra questi, inoltre, c’è anche quello dedicato all’acquisto di elettrodomestici e mobili. Gli incentivi sono destinati esclusivamente alle ristrutturazioni, tuttavia demolendo e ricostruendo mantenendo la stessa volumetria e lo stesso profilo potrai godere di questi anche nel caso volessi realizzare una nuova costruzione.


 

Chiedici di più

 
Devi ristrutturare la tua casa?
Vuoi un consiglio esperto?

Puoi chiederci anche un preventivo o un sopralluogo senza alcun impegno: chiamaci subito oppure scrivici, quì trovi tutti i nostri contatti. Ti aspettiamo!

 

Comments are closed.