Ristrutturazione casa costi

Ristrutturare casa è una scelta di estrema importanza, in grado non solo di migliorare la qualità della vita ma anche di infondere una nuova sensazione di benessere: è essenziale, infatti, che la propria dimora risponda a criteri quali il comfort, la praticità e la bellezza estetica.

Una migliore gestione degli spazi rappresenta una vera e propria garanzia di funzionalità che si traduce quindi anche in benessere personale. Ma come ristrutturare casa? Quali sono gli elementi che giocano il ruolo più importante?

E soprattutto, qual’è la spesa giusta da sostenere?
Vediamolo insieme

Come ristrutturare casa

 
Ristrutturare casa presenta una serie di vantaggi e costituisce un vero e proprio investimento a lungo termine: tuttavia, i lavori di ristrutturazione potrebbero richiedere tempo, denaro e diventare un’attività impegnativa. Per questo, per capirne la portata e decidere bene il tipo di interventi da apportare, è buona cosa fare un elenco dei lavori necessari e dividerli tra lavori “cosmetici” oppure modifiche “strutturali”.

I muri andranno solo tinteggiati oppure serve spostarli o ripararli?
Le tubature e l’impianto elettrico sono recenti e in buone condizioni, oppure vanno sostituite?
Le prese elettriche sono in numero sufficiente e in posizioni comode?
Ne vanno create di nuove oppure basta cambiare le mascherine delle prese già esistenti?
E’ necessario creare un secondo bagno? Ci sono i presupposti per farlo (oltre che di spazio, di posizionamento degli scarichi, etc..)?

Queste sono solo alcune delle domande iniziali: è chiaro che alcune risposte dipendono da un gusto e una scelta personale (come il colore delle pareti), mentre per altre attività è necessario chiedere l’intervento di un professionista che, già nella fase di valutazione iniziale possa valutare la reale fattibilità della tua idea, individuando anche i problemi più consistenti relativi alla ristrutturazione.


Rivolgersi a dei professionisti del settore prima di iniziare la ristrutturazione è quindi molto importante, per evitare il rischio di di dover fare il lavoro due volte.

 

Le idee per ristrutturare

 
Ogni casa ha una sua storia, così come le persone che la vivono, e ogni ambiente può essere disegnato e personalizzato in tantissimi modi diversi. Come farsi delle idee? esistono molti giornali (su carta e online) che segnalano sia ultime tendenze di arredo e di design, e descrivono anche – con esempi pratici -come ristrutturare ambienti diversi e ricavare nuovi spazi.

Uno degli ambienti che è più di frequente oggetto di ristrutturazione è la stanza da bagno, che possiamo considerare uno degli ambienti più importanti della casa perché deve soddisfare diversi requisiti, come la comodità, l’ordine, l’igiene e la pulizia.

Quando ristrutturi il bagno devi prima di tutto verificare le condizioni generali dell’ambiente e prendere bene in considerazione le tue abitudini quotidiane, quindi scegliere se fare una ristrutturazione più o meno approfondita. Un’aspetto importante e da non sottovalutare nel rifacimento del bagno, è la modifica della posizione delle prese e degli interruttori elettrici, che andrebbero pensati sulla base delle proprie abitudini quotidiane: oggi servono più prese cui collegare il phone, il rasoio, gli spazzolini elettrici, etc… perché gli oggetti elettrici che usiamo nel quotidiano sono diventati molti di più, quindi aumentare il numero di prese significa renderne molto più comodo l’uso quotidiano del bagno.

Così come il bagno, anche la cucina rappresenta uno spazio molto importante dove praticità ed estetica giocano un ruolo fondamentale: deve essere pulita, funzionale, dotata di un arredamento studiato in tutti i particolari. Per questo, prima di decidere come ristrutturare la cucina, dovresti deciderne la disposizione esatta dei mobili e anche degli elettrodomestici, così impostare gli attacchi di acqua, luce e gas nei punti corretti.


Ogni intervento di ristrutturazione deve essere finalizzato a conferire un volto nuovo alla tua casa, consentendoti di vivere in uno spazio più bello e funzionale: in cambio otterrai una casa confortevole, curata in ogni minimo dettaglio, facile da pulire e in linea con tutte le tue esigenze quotidiane.

 

I costi per la ristrutturazione della casa

 
Se vuoi ristrutturare la tua abitazione, devi quindi calcolare bene i costi che possono variare molto a seconda delle dimensioni della casa, delle tipologie di intervento e dei materiali. In ogni caso, potrai godere di numerose agevolazioni fiscali e di preziosi consigli da parte dei nostri esperti, che ti permetteranno di decidere ciò che è meglio per la tua abitazione.

Per calcolare il costo per ristrutturare casa, bisogna prendere in considerazione diversi i fattori, cui abbiamo dedicato molti articoli sul nostro blog: di seguito li riepiloghiamo, così da avere un quadro più completo e generale.

 

Quanto costa rifare il bagno

 
Il costo di ristrutturazione del bagno varia molto sulla base del tipo di rifacimento: se opti per una ristrutturazione totale del bagno, puoi anche valutare di spostare i sanitari, tuttavia non sempre ciò è possibile perché vanno fatte delle valutazioni tecniche preventive. Per capirlo, devi rivolgerti ad un’impresa specializzata e chiedere esattamente cosa puoi fare.

Oggi ci si serve di tecniche innovative in grado di garantire dei risultati eccellenti, quali ad esempio l’uso di tubi di alluminio ricoperti da guaine isolanti per evitare dispersioni e l’impiego di rivestimenti impermeabili e lisci per le pareti. Per calcolare il costo totale di rifacimento del bagno, devi sommare:

  • il costo di demolizione, che si aggira intorno ai 150€ per mq
  • il costo dei punti acqua, che oscilla tra i 180 e i 220€ l’uno
  • il costo dei luce, che variano tra i 25 e i 50€
  • 600€ più 250 per punto termico, più il costo di un’eventuale caldaia
  • il costo di pavimenti e materiali di rivestimento (molto variabile)
  • il costo dei sanitari (molto variabile)

Un volta decisa la struttura del nuovo bagno, va quindi scelto il materiale per rinnovare le pareti, il pavimento e tutti i sanitari, con un costo medio stimabile tra gli 800 e i 1200€ per mq. Prima di iniziare, richiedi comunque un preventivo senza impegno, in modo che tu possa farti un’idea precisa dei costi che andrai ad sostenere.


Nel nostro precedente articolo quanto costa ristrutturare il bagno abbiamo visto che per ristrutturare un bagno di 3 metri quadri, la spesa media si aggira sui 4000,00 euro. Se vuoi saperne di più su clicca quì.

 

Quanto costa rifare la cucina

 
Insieme al bagno, la cucina è un altro ambiente molto importante della casa. Quando decidi di ristrutturare la cucina, devi valutare anche di eliminate prima la vecchia mobilia, quindi di scegliere dei nuovi arredi su misura, realizzati sulla base dei tuoi personali progetti. Quindi, la ristrutturazione seguirà queste scelte iniziali. Per calcolare il costo totale di rifacimento di una cucina, devi sommare:

  • il costo di smaltimento del vecchio arredo (se presente)
  • il costo di demolizione, che si aggira intorno ai 150€ per mq
  • il costo dei punti acqua, che oscilla tra i 180 e i 220€ l’uno
  • il costo dei luce, che variano tra i 25 e i 50€
  • il costo di piastrellatura della cucina, che è in media 60€ al metro quadro (incluso manodopera)
  • il costo della pavimentazione

Per le piastrelle da applicare alle pareti della cucina, potrai selezionare materiali quali la ceramica, versatile ed elegante, oppure il gres porcellanato, caratterizzato da molteplici pregi tra cui la raffinatezza, la resistenza agli urti e la compattezza. La tipologia di posa in opera influenza il costo dell’operazione, che di base è di circa 25-30€ per mq, ma può aumentare qualora si richieda una posa artistica (pensa, per esempio, alla bellezza di un mosaico).


Se vuoi saperne di più, leggi il nostro articolo: Quanto costa rifare la cucina e anche l’articolo Quanto costa piastrellare la cucina che affrontano più in dettaglio questo tema.

 

Quanto costa rifare il pavimento

 
Rifare il pavimento è un’operazione che rende la tua abitazione più accogliente e ti permette di rinnovare lo stile degli ambienti. Il pavimento è infatti un elemento essenziale, capace di illuminare gli spazi, abbellire gli ambienti e creare giochi di design con geometrie o disegni.

Oggi la scelta di pavimentazioni è veramente molto vasta: oltre a ceramica e gres porcellanato, sono disponibili materiali come la pietra naturale, il marmo, l’ardesia, la pietra leccese e molti altri. Di gran pregio è il parquet, capace di donare all’ambiente un calore unico. Il costo di questi materiali varia molto:

  • Gres porcellanato: da 10,00 a € 45,00 € al metro quadro
  • Parquet massello da 40,00 € al metro quadro
  • Parquet prefinito da 20,00 € al metro quadro
  • Marmo: da 90,00 € al metro quadro

Cui va aggiunto il costo della manodopera e dell’eventuale smaltimento del pavimento pre-esistente.


Se vuoi saperne di più, leggi il nostro articolo: Quanto costa rifare il pavimento

 

Un preventivo senza impegno

 
Prima di partire con la qualsiasi lavoro di ristrutturazione, è buona cosa scegliere di rivolgersi a dei professionisti del settore, capaci di servirsi di strumenti tecnologici all’avanguardia e di svolgere una ristrutturazione completa e/o di restyling in breve tempo e con la massima precisione.

Vuoi un consiglio esperto?

Puoi chiederci un preventivo o un sopralluogo senza alcun impegno: chiamaci subito oppure scrivici, quì trovi tutti i nostri contatti. Ti aspettiamo!

 

Comments are closed.